Skip to main content

Full text of "Nelly ballo brilante in 4 atti, diviso in 6 scene"






'V'-'.'M. 




^%J£| Ballo brillante iti 4 atti, diviso in (> scene 

e 

#5 



Ito 




<p 



fé 



1£ 



m 



TORINO 

TIPOGRAFIA TEATRALE DI B. SOM 



Via Carlo Alberto, 22. 




->V 



' : W>> 



^ò 



#&\ 




Digitized by the Internet Archive 
in 2012 with funding from 
Brigham Young University 



http://archive.org/details/nellyballobrilanOOoliv 








m 



Callo brillante in quattro atti himso in sei scene 



DEL COREOGRAFO 



FERDINANDO PRATESI 



DA RAPPRESENTARSI 



AL TEATRO BALBO 



la Primavera del 1810. 




Torino 1S70 

TIPOGRAFIA TEATRALE DI B. SOM 

Via Carlo Alberto, 22. 



Personacfai Attori 



Mister Tom Snobba padre di . . . Bar-io Felice 

Nelly, prima ballerina del Teatro 
Drury-Lane Vannetti Anna 

DuiTogè, primQ ballerino dell'opera 

di Parigi Piccoli Napoleone 

Jenny, amica di Nellv Mattiti Francesca 

Flac, coreografo del Teatro di Dieppe Gingììmi Augusto 

Blagmann, capitano, destinato sposo 

a Nelly Venanzio Giovanili 

Eglantide, cameriera di Snobb . . Bunis Paolina 

G-itò, servo . . Ferrerò Giovanni 

Gentlemans - Rvders - Amazzoni - Marinai 

Guardie marine inglesi - Fioraie - Guardie campestri 

Ninfe - Gemetti - Vecchietti e Vecchiette 

Uffiziali - Glowns - Pierrots - Follie - Maschere - Merciai 

Popolani - Giocolieri - Soldati. 

La scena ha luogo ai bagni dì mare di Dieppe, 
sul canale della Manica in Francia. 

Epoca 1816. 



Travestimento di Durrògè: 



Atto 1. Giovine di caffè. - Atto 2 Violinista e impresario, 



La Musica espressamente scrìtta dal M. Olivieri, 
ed il Programma, sono di esclusiva proprietà del 



coreografo Ferdinando Pratesi. 



DISTRIBUZIONE DELLE DANZE 






Scena 1. INTRODUZIONE DANZANTE dell'intero Corpo di 
Ballo con scena danzante della prima ballerina 
assoluta di rango francese Vannetti Anna. 

BALLABILE DI CARATTERE, eseguito dall'in- 
tiero Corpo di Ballo. 

Scena 2. LEZIONE DI DANZA di vari costumi, eseguita 
dalla signora Vannetti. 

Scena 3. POSE E GRUPPI FANTASTICI eseguiti dal Corpo 
di Ballo, con rientrata della prima ballerina 
signora Vannetti. 

PASSO A DUE SERIO, composto dal primo bal- 
lerino signor Piccoli, e danzato in unione alla 
signora Vannetti. 

BALLABILE FANTASTICO di Ninfe e Gemetti, 
con rientrata della signora Vannetti. 

Scena 6. BALLABILE MASCHERATO. 

PASSO DI CARATTERE, composto dal primo 
ballerino sig. Piccoli, e danzato in unione alla 
prima ballerina ass. sig. Vannetti. 

BALLABILE MASCHERATO con rientrata della 
prima ballerina assoluta signora Vannetti. 



Amena spiaggia di mare presso Dieppe. — A sinistra 
il Teatro; più indietro un giardino chiuso da cancellata. 

— A destra, un Albergo in fondo: più innanzi un Gaffe. 

— In fondo alla spiaggia , spazioso orizzonte. 

La scena è ingombra di persone d'ogni ceto, Fo- 
restieri, Bagnanti, Merciai, Marinai, Popolani. S'in- 
trecciano danze caratteristiche tra Guardie Marine, 
Fioraie e Popolani. La bella Nelly, in abito da fioraja, 
viene a prender parte alle danze. Durrogè, invaghito 
di lei, fa in modo d'accostarsi e scambiare alcune 
parole d'intelligenza. Giunge Tom Snobb, padre di 
Nelly, e, rimproverandola, la invita a rientrare seco 
all'albergo, dovendo recarsi all'imminenti corse dei 
cavalli. Continuano le danze, finite le quali, ritor- 
nano i gentiluomini dalle corse, recando le bandiere 
di premio, e sono da tutti festeggiati. Mister Snobb, 
il capitano Blagmann, la figlia e madamigella Jenny 
s'assidono presso il Caffè. Il Durrogè chiede ed ot- 
tiene dal garzone il di lei vestito, e si presta a ser- 
vire in sua vece quei signori. Egli trova modo di 
avvicinarsi e parlare a Neliy; dopo di aver distratto 
l'attenzione del padre e di Blagmann, su cui versò 
parte dei rinfreschi e sopra l'abito di M.lla Jenny; ma 
Mister Snobb s'accorge della malizia di Durrogè, il 
quale si sottrae ridendo alla collera di lui. In questo 
mentre Snobb invita i gentiluomini a casa sua, a 
festeggiare i premi delle corse. 



8 

iOTO g£60HBO 



Camera di Mister Tom Snobb, nelV albergo; 

■ i 
Porta in fondo e laterali. 



Eglantine termina di dar sesto alla camera. Gigò 
annunzia che il maestro di ballo vorrebbe parlare al 
padrone. Eglantine ordina di farlo entrare, quello si 
presenta, e reca un biglietto di visita per Snobb. 
La cameriera fa per entrare nelle stanze, s'incontra 
con il padrone, e gli consegna il biglietto. Flac si 
avvicina, e si stringono le mani. Flac domanda se 
Nelly è pronta per ripassare i passi per la rappresen- 
tazione della sera al teatro. È pronta, sta abbigliandosi, 
accenna l'interrogato. A proposito: chi suona? — Ho 
pensato io a questo, anzi è di là che mi attende. 
Sta bene, fatelo entrare, vado io stesso, accomodatevi. 
Snobb ordina a Eglantine di chiamare Nelly; questa 
giunge da una parte, mentre rientra Flac con il Vio- 
linista. Snobb lo saluta stringendogli la mano, indi- 
candogli il posto per cominciare la lezione. Ordina 
che si prepari il lettorino; Durrogè travestito si fa 
conoscere da Nelly, e subito si porta al posto; co- 
mincia la lezione. Flac fa i complimenti a Snobb 
della figlia, e nel mentre Nelly, presso il pianoforte, 
sta amoreggiando con Durrogè, Snobb volgendosi scorge 
il Violinista ai piedi della figlia. Riconosce il giovine 
amante, e furente di collera, con mali modi lo scaccia 



9 

unitamente al compagno. Nelly, ai rimproveri del 
padre, si abbandona semisvenuta; Eglantine le presta 
assistenza, quindi Nelly si ritira. Mentre giungono 
gli invitati ed il capitano Blagmann e madamigella 
Jenny; Snobb è inquieto per la figlia: entra a chia- 
marla. Jenny propone della danza, che viene inter- 
rotta dalla venuta di Nelly, la quale mostrasi lieta, 
dissimulando le emozioni ricevute. Snobb annunzia 
all'amico Blagmann che le nozze della figlia con lui 
sono ornai decise, e che avranno luogo fra breve, 
intendendo così liberarsi per sempre dalle persecu- 
zioni del giovine Durrogè. Estrema gioia di Blagmann 
il quale si perde in ampie dimostrazioni di affetto 
verso Nelly, la quale mal può dissimulare il disgusto 
e l'avversione per il ridicolo capitano. 

Jenny invita Snobb a una mazurka, a cui tutti della 
comitiva prendono parte. Un servo annunzia l'arrivo 
d'un impresario di Parigi. Egli è introdotto; dopo 
molti elogi profusi alla figlia, quello dice a Snobb 
che la fama di Nelly, lo spinse a Dieppe onde assi- 
curarsi l'acquisto della celebre artista. Snobb è fuori 
di sé dalla gioia. Nelly già riconobbe nell'impresario 
l'amante, il quale alla fine si lascia scoprire. Snobb 
va in furia; nuova confusione, fra cui Durrogè si 
dilegua. Snobb e Blagmann giurano di trarre vendetta 
di tanta insolente audacia. 



10 

ATTO TEKIO 



•^cc^ùRC»»»-» 



La scena rappresenta il proscenio del Teatro di Dieppe. 
— La tela è abbassala, ma dopo un breve preludio si alza 
e lascia vedere una Grotta azzurra. — Alcune Ninfe 
sono sdraiate qua e là dormenti. — A poco a poco la scena 
si riempie di Ninfe, ed ha luogo una scena di Nereidi, 
la quale termina con uno splendido quadro. — Cala la 
tela. 



Dalla destra esce Durrogè, che s'incontra con il 
capitano Blagmann; si scambiano un'occhiata di di- 
sprezzo. Durrogè si rattrista pensando che non po- 
tranno aver luogo le sue nozze con Nelly. Jenny 
tutta briosa s'avvicina a Durrogè rassicurandolo del 
suo amore. Nelly s'incontra con il giovine amante; 
questi le bacia la mano. A tal vista Snobb non ha 
più freno; si frappone ed insulla gravemente Durrogè. 
Questi provoca ad una spiegazione d'onore il padre 
di Nelly. Spavento di questa. Supplica l' amante a 
non cimentarsi col padre. Jenny s'intromette, ma 
invano. Snobb e Blagmann fissano l'ora ed il luogo 
dell'incontro, e partono minacciosi; Nelly li segue. 



i H 
AffO QUARTO 



-c^y^oo- 



Ameno 73 osci ietto. — E notte. 

Giungono Durrogè e Flac recando diverse armi. 
Da un altro lato si mostrano Snobb e Blagmann; i due 
gruppi si salutano fieramente. Blagmann e Flac con- 
certano le condizioni del duello. Snobb vorrebbe 
battersi all'uso inglese, cioè alla boxe; dopo varie 
proposte e reciproche ripulse, alfine il padre di Nelly, 
siccome il provocato, sceglie il duello all'americana, 
colla carabina. Terminate le formalità d'uso, i due 
compagni si dileguano, ciascuno verso una parte op- 
posta del boschetto. Dopo, Blagmann e Flac danno 
iì segnale battendo le mani, poi si ritirano dai lati 
opposti, fra le quinte. Si scorgono Snobb e Durrogè 
cercarsi guardinghi a vicenda. Durrogè ritorna nel 
bosco: Snobb si avanza con estrema precauzione, si 
arresta, crede scorgere V avversario nei due tabarri 
posti sopra un ramo d'albero: mira e spara. Cadono 
i tabarri; Snobb crede aver ucciso l'avversario. Sic- 
come alla fine è un buon uomo, si dispera inginoc- 
chiandosi presso il creduto cadavere. Allo sparo ac- 
corrono i camerieri dell' albergo ; poi Nelly in un 
colPamica, Durrogè, Flac, Blagman ed Eglantine. 
Snobb, riconosciuto l'equivoco, si consola e tende la 



12 

mano a D arrogò, dicendogli: Ma chi siete voi signore? 
Desidero saperlo dopo che vi siete battuto con me! 
Spero che da leale gentiluomo non turberete più la 
pace di mia figlia. Jenny s'intromette, dicendo che 
questi è il sig. Durrogè, primo ballerino dell'opera. 
Snobb rimane estatico, perchè non dirlo prima? In 
un momento Snobb ha calcolato i vantaggi che ne 
verranno alla propria figlia; ma Blagmann ha la sua 
parola, come fare? Blagmann che conobbe l'antipatia 
di Nelly per esso, e poco soddisfatto delle scene ac- 
cadute, rinunzia al matrimonio. Snobb, ebbro di gioia, 
concede Nelly al fortunato Durrogè. Soddisfazione e 
gioia di questi e di Nelly. Jenny propone a tutta la 
comitiva di andare alla festa che ha luogo al ma- 
gnifico giardino Kursaal, splendidamente illuminato, 

La scena è ingombra di maschere. Snobb, Bla- 
gmann, Jenny, Durrogè, Nelly ed altri indossano 
diversi costumi e prendono parte alle liete e fanta- 
stiche danze che ivi hanno luogo. .